Archivio per Categorie
Archivio per Anno

Privacy: il nuovo decreto sulla protezione dati in ambito penale

Nuovo decreto Privacy sulla protezione dei dati personali in ambito penale in vigore dall'8 giugno 2018 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ecco il testo del Decreto 51/2018

Dopo l’entrata in vigore, da oggi 25 maggio, del GDPR Regolamento Europeo Privacy in Italia, l'8 giugno 2018 entrerà in vigore il nuovo decreto privacy, Decreto Legislativo del 18 maggio 2018 n. 51, sulla protezione dei dati personali in ambito penale.

E' stato pubblicato infatti in Gazzetta Ufficiale n. 119 del 24 maggio 2018, il Decreto del 18 maggio 2018 n. 51, in attuazione della direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, in merito alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorita' competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonche' alla libera circolazione di tali dati e che abroga la decisione quadro 2008/977/GAI del Consiglio.

Si applica al trattamento interamente o parzialmente automatizzato di dati personali delle persone fisiche e al trattamento non automatizzato di dati personali delle persone fisiche contenuti in un archivio o ad esso destinati, svolti dalle autorita' competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati, o esecuzione di sanzioni penali, incluse la salvaguardia contro e la prevenzione di minacce alla sicurezza pubblica.

Non si applica, invece ai trattamenti di dati personali:

  1. effettuati nello svolgimento di attività concernenti la sicurezza nazionale o rientranti nell'ambito di applicazione del titolo V, capo 2, del trattato sull'Unione europea e per tutte le attività che non rientrano nell'ambito di applicazione del diritto dell'Unione europea;
  2. effettuati da istituzioni, organi, uffici e agenzie dell'Unione europea.

In particolare il decreto stabilisce che i dati trattati debbano essere conservati con modalità che consentano l'identificazione degli interessati per il tempo necessario al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati, sottoposti a esame periodico per verificarne la persistente necessità di conservazione, cancellati o anonimizzati una volta decorso tale termine.

Il nuovo decreto comporterà l’abrogazione degli articoli  53, 54, 55 e 56 del Codice in materia di protezione dei dati personali, Decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 e dell'articolo 57 decorso un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto. Mentre i decreti adottati in attuazione degli articoli 53 e 57 del Codice continueranno ad applicarsi fino all'adozione di diversa disciplina.

Fonte: Gazzetta Ufficiale


Ultime Normative
◊ Impresa 4.0: Iper ammortamento, ulteriori chiarimenti del MISE 24/05/2018
◊ Testo Unico Sicurezza sul lavoro 2018 23/05/2018
◊ Appalti e lavori pubblici: le funzioni e i compiti del Direttore dei lavori 22/05/2018
◊ Ecobonus: le regole per la cessione del credito d’imposta 21/05/2018
◊ Bonus ricerca e sviluppo: chiarimenti in caso di operazioni straordinarie 17/05/2018
◊ Transfer pricing 2018: firmato il decreto del MEF 16/05/2018
◊ Cartelle di pagamento: interessi di mora al 3,01% dal 15 maggio 2018 11/05/2018
◊ Scambio automatico informazioni fiscali tra gli Stati: modifiche agli elenchi 08/05/2018
◊ Indici di affidabilità (Isa) 2018: approvate le ulteriori attività economiche 08/05/2018
◊ Split payment: chiarimenti dell'Agenzia sull'ambito applicativo 08/05/2018
◊ Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi 08/05/2018
◊ Compensi avvocati 2018: pubblicati i nuovi parametri delle tariffe forensi 07/05/2018
◊ Studi di Settore 2018: approvati i correttivi anticrisi per il periodo 2017 07/05/2018
◊ Cooperative e associazioni di artisti: al via i contributi a fondo perduto 04/05/2018
◊ Modificati i modelli degli Studi di Settore e parametri 03/05/2018