Archivio per Categorie
Ultimi Speciali

Congedo paternità 2019: le istruzioni

Il congedo obbligatorio  retribuito per i padri  lavoratori dipendenti  era stato istituito dalla legge Fornero del 2012, per un solo giorno  e poi portato a due giorni dalla legge di stabilità 2015 per il 2016 e 2017. 
La finalità della norma era contribuire  alla promozione di una “cultura di maggiore condivisione dei compiti di cura dei figli all’interno della coppia e per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”.
La stessa legge aveva anche istituito il congedo facoltativo,    che il papà puo utilizzare o meno,   in alternativa a uno dei giorni di congedo  materno,  su libera scelta dei genitori, poi sospeso ma tornato poi in vigore nel 2018. 
 
Nel 2018  i giorni  di congedo obbligatorio sono stati portati a 4, cui si aggiunge 1 giorno di astensione facoltativa .
La legge di bilancio 2019 ha esteso la misura: per le nascite che avvengono nel 2019 i padri hanno diritto a 5 giorni di congedo obbligatorio e  sempre 1 giorno di astensione facoltativa. 
 
Per i giorni di astensione dal lavoro   i padri lavoratori  godono della retribuzione piena, erogata dall'INPS ma anticipata di norma dai datori di lavoro .
Il congedo di paternità obbligatorio puo' essere effettuato in concomitanza con l’assenza della madre  e quindi  si aggiunge al congedo di  maternità.
Quello facoltativo invece si fruisce in alternativa ad uno dei giorni di astensione della madre. 
 
Hanno diritto al congedo di paternità  anche i lavoratori in cassa integrazione e in mobilità.
Sono esclusi i lavoratori dipendenti della pubblica amministrazione.
 
Riassumendo: 

CONGEDO DI  PATERNITA'

figli nati o adottati nel 2017   

  nel 2018

nel  2019

congedo obbligatorio  (in aggiunta a quello materno)

2 giorni             

 4 giorni

5 giorni

congedo facoltativo  (in  alternativa ad 1 giorno di  quello materno)

Nessuno

  1 giorno 

 1 giorno

 
 
Il beneficio  va utilizzato entro i cinque mesi successivi alla nascita o alla adozione o affidamento del bambino. I giorni possono essere utilizzati anche in forma non continuativa.
 
Nel Messaggio 591 2019  è stato anche specificato che " per le nascite e le adozioni/affidamenti avvenute nell'anno solare 2018, i padri lavoratori dipendenti hanno diritto, a quattro soli giorni di congedo obbligatorio, anche se ricadenti nei primi mesi dell'anno 2019 (cfr. il messaggio n. 894/2018).
 
In caso di mancato utilizzo non ci sono sanzioni,  né per il padre né per il datore di lavoro.

 




Stampa l'intero Speciale
Speciale del: 14/02/2019