Archivio per Categorie
Ultimi Speciali

L’ingiunzione fiscale enti locali: possibile rottamazione

Per la riscossione coattiva dei propri tributi ed entrate patrimoniali gli enti locali possono scegliere a loro discrezione il ruolo o l’ingiunzione fiscale. La disciplina dell’ingiunzione fiscale risale al Regio decreto 14 aprile 1910 n. 639 ed è il mezzo piu’ utilizzato dagli Enti locali anche per il fatto che non prevede l’aggio, e quindi è piu’ economico.
L’ingiunzione fiscale gode della stessa forza coattiva del ruolo e la riscossione da parte dei concessionari abilitati avviene con le medesime regole.
L’albo dei soggetti privati abilitati ad effettuare attività di liquidazione e accertamento tributi e di altre entrate delle province e dei comuni è istituito presso il Mef (art. 54 DLGS 446/97)
I Comuni e le province possono affidare il servizio di riscossione a tali soggetti abilitati o svolgere l’attività in proprio. Contrariamente alla riscossione tramite ruolo, l’ingiunzione di pagamento non prevede addebito di aggi al contribuente.




Stampa l'intero Speciale
Speciale del: 22/12/2016