Archivio per Categorie
Ultimi Speciali

Praticantato commercialista 2019: tutte le regole

Come noto, per l'accesso alla professione di dottore commercialista o esperto contabile è necessario:

  • il tirocinio (cd. praticantato) presso lo studio di un professionista e,  successivamente,
  • il superamento di un esame di ammissione all'Albo  dei Dottori commercialisti ed esperti contabili 

Piu in particolare, oggi,  dopo la riforma delle professioni del 2012 ( con  diverse discussioni sulla retroattività della norma) il tirocinio professionale si considera svolto e dà diritto ad essere ammessi all’esame di Stato,    in presenza di tutti e tre i seguenti  requisiti :

  • Compimento di 18 mesi di tirocinio complessivi;  di cui sei mesi svolgibili, in concomitanza con gli studi universitari, seguendo la convenzione dell'Ateneo in cui si è iscritti.
  • Conseguimento di una laurea triennale o specialistica o magistrale;
  • Compimento, dopo il conseguimento della laurea, di dodici mesi di pratica presso uno studio professionale.

La riforma delle professioni  ha previsto anche la possibilità  di sostituire il tirocinio  con un corso formativo accreditato dall'Ordine territoriale,  di almeno sei mesi (vedi paragrafo sotto).

Le fonti normative  in tema di tirocinio professionale (o praticantato) sono le seguenti:

  • D. LGS. 28 GIUGNO 2005, N. 139 Costituzione dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili 
  • Decreto MIUR N. 143  2009 Regolamento del tirocinio professionale per l'ammissione all'esame di abilitazione all'esercizio della professione di dottore
    commercialista e di esperto contabile, ai sensi dell'articolo 42,comma 2, del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139. 
  • Decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148 
  • DL 1 del 24.1.2012
  • D.P.R. 7 AGOSTO 2012, n. 137 Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali.
     



Stampa l'intero Speciale
Speciale del: 08/05/2019