Archivio per Categorie
Archivio per Anno

Inviti del fisco: le deroghe alla mancata accettazione a fornire i dati

Nell’ambito dell’accertamento tributario l'invito dell'Amministrazione finanziaria a fornire dati e notizie, di cui al co. 4 dell'art. 32 del D.P.R. 600/1973, assolve alla funzione di assicurare un dialogo preventivo tra Ufficio e contribuente,  finalizzato a definire le rispettive posizioni oltre a tentare di evitare l'instaurazione di un contenzioso giudiziario. 

La conseguenza è che l'eventuale omissione viene sanzionata con la preclusione amministrativa e processuale all’allegazione dei dati e dei documenti non forniti in quell’ambito. Tale inutilizzabilità consegue in modo automatico all'inottemperanza all'invito, potendo beneficiare il contribuente di una deroga solo se ricorrono le condizioni di cui al co. 5 dell'art. 32 del D.P.R. 600/1973, ossia depositando in allegato all'atto introduttivo del giudizio di primo grado le notizie, i dati, i documenti, i libri e i registri non trasmessi, dichiarando contestualmente di non aver potuto adempiere alle richieste dell'Ufficio per causa a lui non imputabile.

A tale conclusione è giunta la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 11835/2020, (di cui alleghiamo copia in calce all'articolo.)

Perché possa trovare applicazione la preclusione disciplinata dal co. 4 dell’art. 32 del D.P.R. n. 600/1973, tuttavia, pare imprescindibile che la documentazione a cui la limitazione si riferisce sia stata esplicitamente richiesta dall’Ufficio, dovendosi interpretare tale disposizione normativa coerentemente con il diritto alla difesa previsto dall’art. 24 della Costituzione e con il principio di capacità contributiva richiamato dall’art. 53 della Carta costituzionale (Cass. ord. n. 16548/2018). 

Fonte: Fisco e Tasse


Stampa l'intero Speciale
Speciale del: 26/10/2020
Ultimi Speciali
◊ Piccola guida delle ristrutturazioni per le quali è possibile la cessione o lo sconto 26/10/2020
◊ Tax credit librerie: domande entro le ore 12:00 del 30 ottobre 26/10/2020
◊ Detrazioni sugli immobili: aspetti contabili della cessione della detrazione 20/10/2020
◊ Dal 1 luglio 2020 la riduzione del cuneo fiscale: a chi spetta e quanto 19/10/2020
◊ Superbonus: gli effetti contabili dello sconto in fattura sul fornitore 16/10/2020
◊ Le residenza delle persone fisiche 16/10/2020
◊ Superbonus: quando un edificio diviene condominio 15/10/2020
◊ Superbonus: il problema e i rischi dell’irregolarità edilizia 13/10/2020
◊ Compensi dipendente PA membro di commissioni: trattamento fiscale 13/10/2020
◊ Superbonus 110%: il nuovo modello per la scelta fra sconto e cessione della detrazione 13/10/2020
◊ Terzo settore: il registro unico nazionale, RUNTS e le 7 sezioni degli enti 09/10/2020
◊ Lo IAS 10 disciplina in quali casi si è tenuti a rettificare il bilancio 05/10/2020
◊ Benefici prima casa: quali cause di forza maggiore per il mancato trasferimento? 05/10/2020
◊ Agevolazioni e detrazioni per acquisto prima casa 01/10/2020
◊ L’integrazione del 730 con i quadri RM RT RW del modello Redditi PF 29/09/2020