~ Enasarco ~
Enasarco - Premi per tesi di laurea
La Fondazione Enasarco assegna 10 premi per tesi di laurea in favore degli studenti che abbiano discusso la tesi presso un’università statale o riconosciuta dallo Stato italiano, nell'anno precedente a quello in corso. La tesi dovrà incentrarsi su studi e ricerche originali e su materie che interessino la professione di agente o la previdenza complementare.

Enasarco - Borse di studio
La Fondazione Enasarco assegna premi studio agli studenti meritevoli che abbiano terminato il proprio corso di studi presso istituti o università riconosciuti dallo Stato italiano nell’anno precedente a quello in corso, conseguendo uno dei seguenti titoli di studio:
  • Diploma di scuola secondaria di 2° grado;
  • Laurea di primo livello;
  • Laurea specialistica.

Partecipanti

  • Figli degli agenti in attività con un conto previdenziale incrementato esclusivamente da contributi obbligatori che, al 31 dicembre dell'anno precedente la richiesta, presenti un saldo attivo non inferiore a 2.880 Euro, ed un’anzianità contributiva di almeno cinque anni, di cui gli ultimi tre consecutivi (per un totale di dodici trimestri);
  • Figli a carico dei pensionati.
  • Saranno considerati pensionati di vecchiaia o di superstiti, anche coloro che abbiano acquisito il diritto alla pensione al 31 dicembre 2013 ed abbiano esercitato tale diritto avanzando alla Fondazione la domanda di pensione entro il termine ultimo per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.
  • Saranno, invece, considerati pensionati di invalidità permanente parziale o inabilità, coloro ai quali la Fondazione abbia riconosciuto tale diritto entro il termine ultimo per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.
  • Orfani dei pensionati.
  • Orfani degli agenti aventi un'anzianità contributiva complessiva di almeno due anni, per decessi avvenuti in pendenza di un rapporto di agenzia e un'anzianità contributiva complessiva di cinque anni, per decessi avvenuti dopo la cessazione dell'attività.
  • Agenti in attività con un conto previdenziale incrementato esclusivamente da contributi obbligatori che, al 31 dicembre dell'anno precedente la richiesta, presenti un saldo attivo non inferiore a 2.880 Euro, ed un’anzianità contributiva di almeno cinque anni, di cui gli ultimi tre consecutivi (per un totale di dodici trimestri).

 

In allegato:
  • Domanda premi studio figli (2014)
  • Autocertificazione premi studio agenti (2014)
  • Domanda premi studio agenti (2014)
  • Programma delle prestazioni integrative (2014)
  • Domanda premi studio figli (2014)


Enasarco - Cessione del quinto
La cessione del quinto è un diritto tutelato dalla legge per i lavoratori dipendenti privati e per i pensionati, oltre che per i dipendenti pubblici e statali. Si tratta di un prestito personale richiesto dal pensionato a un intermediario finanziario, che può essere estinto con la cessione di quote di pensione che non possono superare un quinto dell'importo che si percepisce mensilmente.
In allegato:
  • [ISTITUTI] Richiesta di accreditamento per la cessione del quinto
  • [ISTITUTI] Procedura di adesione alla convenzione di cessione del quinto
  • [PENSIONATI] Modulo per la richiesta di attestazione della quota cedibile
  • [ISTITUTI] Disposizioni in materia di cessione del quinto
  • [ISTITUTI] Convenzione cessione del quinto


Enasarco - Assegno per nascita o adozione
Per ogni figlio nato o adottato dal 01.01.2014 l’iscritto ha diritto a un’erogazione da parte della Fondazione di un importo di 500 Euro. L’importo é elevato a 650 Euro se trattasi del secondo figlio e a 750 Euro se trattasi del terzo o successivo. In caso di nascite o adozioni avvenute nel corso dell'anno 2013, gli iscritti dovranno, invece, attenersi esclusivamente alle norme determinate dalla precedente disciplina 2013 e potranno inviare le proprie richieste anche nel 2014, purchè entro un anno esatto dalla data di nascita o adozione del bambino.
Per chiedere l’assegno per nascita o adozione è necessario presentare i seguenti documenti:
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione (disponibile sul sito www.enasarco.it), resa ai sensi dell’articolo 46 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, da cui risulti la composizione del nucleo familiare comprensivo del/degli ultimo/i figlio/i nato/i o adottato/i o;
  • copia del documento di identità valido del richiedente;
  • copia autenticata della sentenza che pronuncia l'adozione definitiva, promulgata dal Tribunale competente.

La documentazione deve essere inviata esclusivamente a mezzo raccomandata a:
Fondazione Enasarco
Ufficio Prestazioni Integrative
Via A. Usodimare, 31
00154 Roma
Le domande complete di tutta la documentazione dovranno pervenire entro un anno dall’evento. Si ricorda che fa fede la data di inoltro della raccomandata. 

In allegato:

  • Domanda contributo nascita (2014)
  • Domanda contributo adozione (2014)
  • Programma delle prestazioni integrative (2014)
  • Autocertificazione composizione nucleo familiare (2014)


Enasarco - Contributo di maternità per le agenti
Per chiedere il contributo di maternità è necessario presentare i seguenti documenti:
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell’articolo 46 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, da cui risulti la composizione del nucleo familiare comprensivo dell'ultimo figlio nato;
  • copia del documento di identità valido del richiedente.
La documentazione deve essere inviata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno a:
Fondazione Enasarco
Servizio prestazioni/PI
Via A. Usodimare, 31
00154 Roma
Le domande complete di tutta la documentazione dovranno pervenire entro un anno dall’evento. Si ricorda che fa fede la data del timbro postale di spedizione.

In allegato:
  • Domanda contributo maternità (2014)
  • Autocertificazione composizione nucleo familiare (2014)
  • Programma delle prestazioni integrative


Enasarco - Erogazioni straordinarie
L’erogazione straordinaria è prevista per gli iscritti che si trovano in particolare stato di bisogno e può essere concessa in caso di:
  • calamità naturali o disastri civili intercorsi nell’anno di riferimento;
  • grave nocumento economico causato da eventi distruttivi occasionali, con coinvolgimento di beni immobili e mobili connessi alla vita familiare o professionale dell’iscritto.
  • spese mediche documentate derivanti da malattie gravi, ricoveri o infortuni occorsi all’iscritto o ad un suo familiare (coniuge convivente e figli a carico) non coperte dalla polizza sanitaria della Fondazione Enasarco;
  • spese funerarie documentate relativamente al decesso del coniuge convivente o dei figli a carico dell’iscritto/pensionato alla Fondazione;
  • stati di bisogno di eccezionale gravità debitamente documentati.

Elenco dei documenti necessari

  • Descrizione dell’evento/situazione per il/la quale si richiede la prestazione;
  • la documentazione della/e spesa/e sostenuta/e (fattura o copia autenticata della stessa) purchè di entità rilevante;
  • modello ISEE, attestante la situazione reddituale complessiva lorda del nucleo familiare dell’avente titolo nell’anno 2012 (indicatore ISE);
  • eventuale documentazione medica (se collegata alla motivazione della richiesta);
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell’articolo 46 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445 (disponibile sul sito www.enasarco.it), da cui risulti che per la spesa sostenuta, debitamente documentata ed inviata alla Fondazione, il richiedente non avrà diritto a rimborsi da altre autorità, enti, associazioni o istituti di assicurazione; nel caso di diritto a rimborso anche parziale dovrà essere indicata l’entità;
  • copia del documento di identità valido del richiedente.

Per la specifica documentazione da produrre in merito alle richieste collegate a casi di calamità naturali e disastri civili o a grave nocumento economico causato da eventi distruttivi occasionali, consultare il testo integrale del Programma delle Prestazioni Integrative 2014.

In Allegato:
  • Domanda erogazione straordinaria (2014)
  • Autocertificazione composizione nucleo familiare (2014)
  • Autocertificazione (spese sostenute)
  • Programma delle prestazioni integrative (2014)


Enasarco - Mutui ipotecari convenzionati
Modelli per la richiesta da parte degli iscritti alla Fondazione Enasarco di mutui ipotecari.
In allegato:
  • Ordine di Servizio n. 22 del 1/10/2004
  • Richiesta mutuo ipotecario per gli agenti di commercio
  • Richiesta mutuo ipotecario per i figli degli agenti di comm
  • Tassi primo semestre 2014


Enasarco - Modifica della forma giuridica per società di persone o di capitali
Per una corretta gestione dei contributi, l'agente è tenuto a comunicare alla Fondazione Enasarco eventuali variazioni anagrafiche o societarie.
Tra queste c'è la modifica della forma giuridica, come la trasformazione da società di persone in società di capitali o viceversa.

Nel caso di modifica della forma giuridica è necessario compilare il modulo e inviarlo a:
Fondazione Enasarco
Contribuzioni Imprese Preponenti
Via Antoniotto Usodimare 31
00154 Roma

Enasarco - Iscrizione e conferimento del mandato a un agente (mod. 501, 502, 503)
L'iscrizione può essere effettuata:
  • utilizzando le apposite procedure riservate alle Ditte che si sono registrate e abilitate ai servizi online del nostro sito inEnasarco;
  • scaricando dal nostro sito l'apposita modulistica, che dovrà essere trasmessa alla Fondazione in Via Antoniotto Usodimare 31 - 00154 Roma;
Per l'iscrizione sono stati predisposti i seguenti moduli, disponibili in questa pagina, nel box Documentazione:
  • Mod. 501/2013 per l'iscrizione di agenti che operano individualmente
  • Mod. 502/2013 per l'iscrizione di agenti che operano in società di persone
  • Mod. 503/2013 per l'iscrizione di agenti che operano in società di capitali


Enasarco - Variazioni di ragione sociale o composizione di società di agenzia o rappresentanza commerciale
Modello per Variazioni di ragione sociale o composizione di società di agenzia o rappresentanza commerciale.
Gli agenti che operano in SNC o SAS debbono comunicare la composizione societaria in tempo reale, sia nei casi di subentro o recesso di un socio che di variazione delle quote di partecipazione.

Enasarco - Domanda di pensione di vecchiaia
Domande di pensione di vecchiaia e di trasformazione dalla pensione di invalidità/inabilità in pensione di vecchiaia.
La domanda, completa di tutta la documentazione, può essere:
  • inviata a mezzo raccomandata A/R a: Fondazione Enasarco – Area Istituzionale - Servizio Prestazioni – Ufficio Liquidazione Pensioni - Via Antoniotto Usodimare, 31 – 00154 Roma;
  • presentata direttamente presso una delle sedi Enasarco.
Si ricorda che fa fede la data di spedizione della raccomandata.
In allegato:
  • Indicazione della modalità di pagamento della pensione
  • Domanda di pensione di vecchiaia (2013)
  • Dichiarazione per il diritto alle detrazioni di imposta
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio


Enasarco - Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio
Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio.

Enasarco - Iscrizione e Conferimento di mandato di Ditta Estera
Debbono essere iscritti alla Fondazione Enasarco gli agenti ed i rappresentanti di commercio che operano sul territorio nazionale per conto di preponenti straniere che abbiano sede o una qualsiasi dipendenza in Italia.
Documenti necessari:
moduli necessari all'iscrizione dei preponenti stranieri e al conferimento del primo mandato di agenzia o rappresentanza commerciale.
Bisogna scegliere uno tra i tre moduli:
  • Mod 611/2013 per agenti che operano in forma individuale
  • Mod 612/2013 per agenti che operano in forma di società di persone (SNC/SAS)
  • Mod 613/2013 per agenti che operano in forma di società di capitali (SRL/SPA)


Enasarco - Domanda di pensione per i superstiti che chiedono la pensione diretta o indiretta
A chi spetta
  • Al coniuge superstite, anche se separato con addebito o divorziato purché goda di assegno alimentare. Qualora il matrimonio sia stato contratto dopo il compimento del 70° anno di età dell’iscritto e la differenza di età tra i coniugi sia superiore a 20 anni la quota di pensione spettante è ridotta del 10% per ogni anno di matrimonio mancante rispetto a dieci;
  • ai figli minorenni dell’agente deceduto;
  • ai figli maggiorenni permanentemente inabili al lavoro e a carico dell’agente alla data del decesso;
  • ai figli maggiorenni studenti (fino al 21° anno d’età o fino al 26° se studenti universitari) a carico dell’agente alla data del decesso.
In mancanza dei superstiti indicati ai punti precedenti hanno diritto alla prestazione:
  • i genitori di età superiore a 65 anni, non titolari di pensione e a totale carico dell’agente alla data del decesso;
  • i fratelli celibi e le sorelle nubili non titolari di pensione e permanentemente inabili, a carico dell’agente alla data del decesso.
Inoltre per la pensione indiretta è necessario che l’agente avesse 20 anni di anzianità contributiva o, in alternativa, almeno 5 anni di cui uno nel quinquennio antecedente il decesso.
Dal 2024, in mancanza del requisito contributivo, i superstiti dell’agente iscritto dal 2012 potranno chiedere l’erogazione di una rendita contributiva (ridotta del 2% per ciascun anno mancante al 20° di anzianità contributiva, purché ne siano stati maturati almeno 5).

In Allegato:
  • Indicazione della modalità di pagamento della pensione
  • Certificato medico
  • Domanda di pensione ai superstiti (2013)
  • Dichiarazione dei redditi (se già beneficiario di pensione)
  • Dichiarazione concernente il diritto alle detrazioni d'imposta
  • Dichiarazione per il diritto alle detrazioni di imposta
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio


Enasarco - Domanda di supplemento di pensione
Modello di Domanda di supplemento di pensione.
La Fondazione Enasarco eroga ai propri pensionati un supplemento di pensione per i contributi acquisiti dopo la data di pensionamento.
Per ottenere il supplemento della pensione è necessario possedere i seguenti requisiti:
  • aver compiuto il 72° anno d’età (esclusi i pensionati di inabilità e i superstiti);
  • essere pensionato da 5 anni o aver avuto la liquidazione del precedente supplemento da almeno 5 anni.


Enasarco - Casi speciali di richiesta di liquidazione FIRR
Le società di agenzia cessate o cancellate dal Registro delle Imprese, gli eredi di agenti deceduti e gli agenti in attività finanziaria possono usare i moduli cartacei per la richiesta di liquidazione del Firr .
Di seguito i modelli da compilare in questi casi:
Società di agenzia (SdP/SdC) cessate e cancellate dal Registro delle Imprese
  • Mod. 7007 - Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per agenti e rappresentanti operanti in forma societaria – SdP cessate.
  • Mod. 7008 - Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per agenti e rappresentanti operanti in forma societaria – SdC cessate.
Agenti in attività finanziaria
  • Mod. 7009 - Recesso dal mandato di agenzia ai sensi dell’art. 26, comma 4 bis D.lgs 141/2010, modificato dal D.lgs. 169/2012.
Agenti deceduti
  • Mod. 7006 - Comunicazione decesso agente e richiesta di liquidazione FIRR agli eredi.


Enasarco - Domanda di autorizzazione ad effettuare versamenti volontari
Moduli per la richiesta di autorizzazione ad effettuare versamenti volontari da parte degli agenti di commercio.
La domanda di autorizzazione alla prosecuzione volontaria può essere presentata con uno dei seguenti modelli:
  • 4322c per coloro che vogliono acquisire il diritto alla pensione di vecchiaia e sono in possesso dei seguenti requisiti:
    abbiano cessato l’attività di agenzia, temporaneamente o definitivamente;
    abbiano almeno cinque anni di anzianità contributiva all'atto della cessazione;
    abbiano almeno tre anni di anzianità contributiva nel quinquennio precedente la cessazione dell'attività stessa;
    non siano titolari di pensione di invalidità, inabilità o rendita contributiva.
  • 4323c per gli agenti che, avendo cessato l'attività di agenzia:
    abbiano già maturato il ventesimo anno di anzianità contributiva (requisito contributivo minimo per la pensione di vecchiaia) con l'ultimo anno coperto da contribuzione obbligatoria;
    non siano titolari di pensione di invalidità, inabilità o rendita contributiva.
  • 4324c per gli agenti che, avendo cessato l'attività di agenzia:
    siano già stati autorizzati alla prosecuzione volontaria ai sensi delle disposizioni vigenti prima del Regolamento delle Attività Istituzionali in vigore dal 1° gennaio 2012;
    abbiano già maturato il ventesimo anno di anzianità contributiva (requisito contributivo minimo per la pensione di vecchiaia).
  • 4325c per gli agenti che intendono versare volontariamente i contributi omessi o evasi da imprese preponenti dichiarate fallite o sottoposte ad altra procedura concorsuale


Enasarco - Domanda di pensione di inabilità
Domanda di pensione di inabilità permanente.
Agenti e rappresentanti di commercio in possesso dei seguenti requisiti:
  • una permanente e assoluta incapacità allo svolgimento di qualsiasi attività lavorativa;
  • un minimo di 5 anni di contributi obbligatori di cui almeno uno (4 trimestri) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda;
  • cessazione di tutti i rapporti di agenzia (la chiusura può avvenire anche in data successiva a quella di presentazione della domanda).
In Allegato:
  • Indicazione della modalità di pagamento della pensione
  • Domanda di trasformazione della pensione di invalidità in inabilità (2013)
  • Domanda di pensione di inabilità (2013)
  • Dichiarazione per il diritto alle detrazioni di imposta
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio


Enasarco - Domanda di pensione di invalidità
Domanda di pensione di invalidità.
Il requisito necessario per ottenere questa pensione di è un’invalidità permanente con riduzione della capacità lavorativa (relativa allo svolgimento dell’attività di agente) non inferiore a due terzi (67%) e un minimo di 5 anni di contributi obbligatori di cui almeno 3 (12 trimestri) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda.
Agenti e rappresentanti di commercio in possesso dei seguenti requisiti:
  • un minimo di 5 anni di contributi obbligatori di cui almeno 3 (12 trimestri) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda;
  • un’invalidità con riduzione della capacità lavorativa non inferiore a due terzi (67%).
Si ricorda che gli agenti già titolari di una pensione di invalidità civile parziale erogata dall’Inps non hanno diritto alla pensione di invalidità Enasarco (il beneficiario potrà optare per il trattamento economico più favorevole).
In Allegato:
  • Indicazione della modalità di pagamento della pensione
  • Revisione stato invalidante (2013)
  • Domanda di pensione di invalidità (2013)
  • Dichiarazione per il diritto alle detrazioni di imposta
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio


Enasarco - Domanda per la concessione di assegni funerari
Modulistica per la concessione di assegni funerari.
Che cos’è?
È una somma di 1.200 Euro che la Fondazione Enasarco eroga in caso di decesso di un iscritto, come contributo di partecipazione alle spese funerarie affrontate.
A chi spetta?
  • Al coniuge superstite o, in mancanza di quest’ultimo, ai figli minori (se il tutore ha sostenuto le spese), nonché ai figli maggiorenni che risultino totalmente e permanentemente inabili al lavoro;
  • In caso di morte di iscritti celibi/nubili, vedovi, separati o divorziati, al familiare o al coniuge separato o divorziato, che abbia sostenuto le spese per le esequie, previa presentazione di un documento di spesa.
L’assegno non potrà essere superiore alle spese realmente sostenute e documentate.

In Allegato:
  • Domanda di assegno funerario
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione


Enasarco - Richiesta di rimborso contributi erroneamente versati - Mod. 3002/C
Eventuali importi versati erroneamente possono essere richiesti in restituzione alla Fondazione Enasarco direttamente sul portale inEnasarco (per somme versate di competenza dal primo trimestre 2005 in poi) oppure utilizzando l'apposito modello cartaceo 3002/c.