~ Dichiarazione Unico ~
Studi di Settore 2017 - Modelli e istruzioni

La modulistica degli studi di settore per il periodo di imposta 2016 è stata approvata con il Provvedimento del Direttore dell'Agenzia del 31/01/2017.

In Allegato:

  • Istruzioni parte generale, unica per tutti gli studi, per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore
  • Quadro A - personale addetto all'attività
  • Quadro F - elementi contabili
  • Quadro G - elementi contabili
  • Quadro X - altre informazioni rilevanti ai fini degli studi di settore
  • Quadro V - ulteriori dati specifici
  • Quadro T - congiuntura economica 

Modelli:

  • Servizi
  • Manifatture
  • Commercio
  • Professionisti


Studi di Settore 2016 - Modelli dichiarativi

Approvati con Provvedimento del 29 gennaio 2016 i 204 nuovi modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore periodo d'imposta 2015.

In Allegato:

  • Istruzioni parte generale, unica per tutti gli studi, per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore
  • Quadri A - personale addetto all'attività
  • Quadri F - elementi contabili
  • Quadro G - elementi contabili
  • Quadri X - altre informazioni rilevanti ai fini degli studi di settore
  • Quadro V - ulteriori dati specifici
  • Quadri T - Congiuntura economica

Nel dettaglio, i modelli riguardano 51 studi per il settore delle manifatture; 60 studi per il settore dei servizi; 24 studi per i professionisti; 69 studi per il settore del commercio:

  • Servizi
  • Commercio
  • Manifatture
  • Professionisti


Unico Società di Capitali 2016 - Modello e Istruzioni

Approvato con Provvedimento del 29.01.2016 il modello di dichiarazione “Unico 2016–SC”, con le relative istruzioni, che le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati devono presentare nell’anno 2016 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvati anche i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2015.

In Allegato:

  • Modello Unico SC 2016
  • Modello Unico SC 2016 - Istruzioni per la compilazione
  • Istruzioni generali per le società e gli enti
  • Parametri impresa 2016


Unico Società di Persone 2016 - Modello e Istruzioni

Approvato con Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 29.01.2016 il modello di dichiarazione “Unico 2016–SP”, con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare nell’anno 2016 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvati anche i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2015

In Allegato:

  • Modello Unico SP 2016
  • Modello Unico SP 2016 - Istruzioni per la compilazione
  • Parametri professioni 2016
  • Parametri impresa 2016


Irap 2015 - Modello e Istruzione

Istruzioni aggiornate a seguito del Provvedimento di rettifica del 30.04.2015.

Approvato il modello di dichiarazione “Irap 2015” con le relative istruzioni, da utilizzare per la dichiarazione ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive (Irap) per l’anno 2014.

Presupposto dell’imposta, il cui periodo coincide con quello valevole ai fini delle imposte sui redditi, è l’esercizio abituale, nel territorio delle regioni, di attività autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. L’attività esercitata dalle società e dagli enti, compresi gli organi e le amministrazioni dello Stato, costituisce in ogni caso presupposto d’imposta.



Unico Società di Capitali 2015 - Modello e Istruzioni

Modello e istruzioni aggiornati a seguito del Provvedimento di modifica del 30.04.2015 in allegato.

Approvato con Provvedimento del 30/01/2015 il modello di dichiarazione “Unico 2015–SC”, con le relative istruzioni, che le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati devono presentare nell’anno 2015 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto, nonchè i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2014, e della comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d’imposta 2014

Unico società di capitali, enti commerciali ed equiparati (Unico Sc) è un modello che permette di presentare la dichiarazione dei redditi e dell’Iva. Devono compilare la dichiarazione in forma unificata i contribuenti tenuti alla presentazione sia della dichiarazione dei redditi sia della dichiarazione Iva se hanno un periodo d’imposta, ai fini Ires, coincidente con l’anno solare. Tuttavia, i contribuenti che intendono utilizzare in compensazione o chiedere a rimborso il credito risultante dalla dichiarazione Iva, possono presentarla separatamente dal modello Unico Sc.



Unico Enti non Commerciali 2015 - Modello e Istruzioni

Modello e istruzioni aggiornati a seguito del Provvedimento di modifica del 30.04.2015 in allegato.

Approvato con Provvedimento del 30/01/2015 il modello di dichiarazione “Unico 2015–ENC”, con le relative istruzioni, che gli enti non commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti ed equiparati devono presentare nell’anno 2015 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto, nonchè i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2014.



Unico Persone Fisiche 2015 - Modello e istruzioni

Approvato il modello di dichiarazione “Unico 2015–PF”, con le relative istruzioni, che le persone fisiche devono presentare nell’anno 2015, per il periodo d’imposta 2014, ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvazione dei modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2014 e della comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d’imposta 2014, nonché della scheda da utilizzare ai fini delle scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF da parte dei soggetti esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione ai sensi dell’articolo 1, quarto comma, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600 (Provvedimento del 30/01/2015).

I modelli e le istruzioni sono aggiornati a seguito del Provvedimento di modifica del 13 aprile 2015.

In Allegato:

  • Fascicolo 1 - Modello e Istruzioni
  • Fascicolo 2 - Modello e Istruzioni
  • Fascicolo 3 - Modello e Istruzioni
  • Indicatori di normalità economica 2015 - Unico Persone Fisiche
  • Parametri esercenti arti e professioni - Modello e istruzioni
  • Parametri esercenti attività d'impresa - Modello e istruzioni
  • Allegato 2 - Obbligo di riservatezza


Unico Persone Fisiche 2014 - Modello e istruzioni

I modelli e le istruzioni contengono le modifiche apportate a seguito del Provvedimento del 12 maggio 2014.

Approvato con Provvedimento del 31/01/2014, il modello di dichiarazione “Unico 2014–PF”, con le relative istruzioni, che le persone fisiche devono presentare nell’anno 2014, per il periodo d’imposta 2013, ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto, i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2013 e della comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d’imposta 2013, nonché della scheda da utilizzare ai fini delle scelte della destinazione dell’otto e del cinque per mille dell’IRPEF da parte dei soggetti esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione ai sensi dell’articolo 1, quarto comma, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600.

In Allegato:

  • Fascicolo 1 - Modello e Istruzioni
  • Fascicolo 2 - Modello e Istruzioni
  • Fascicolo 3 - Modello e Istruzioni
  • Indicatori di normalità economica 2014 - Unico Persone Fisiche
  • Provvedimento del 4 aprile 2014


Unico Persone Fisiche MINI 2014 - Modello e istruzioni

I modelli e le istruzioni contengono le modifiche apportate a seguito del Provvedimento del 4 aprile 2014.

Pubblicato con Provvedimento del 31/01/2014 il Modello Unico Persone Fisiche MINI 2014 con relative istruzioni. Il modello Unico Persone fisiche "Mini" è una versione semplificata, ideata per agevolare i contribuenti che si trovano nelle situazioni meno complesse.
Possono utilizzare Unico Mini i contribuenti residenti in Italia che:

  • non hanno cambiato il domicilio fiscale dal 1° novembre dell’anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione (per esempio, dal 1° novembre 2011 per Unico 2013)
  • non sono titolari di partita Iva
  • hanno percepito uno o più dei seguenti redditi:
  • redditi di terreni e di fabbricati
  • redditi di lavoro dipendente o assimilati (per esempio, compensi percepiti da soci di cooperative di produzione e lavoro, remunerazioni dei sacerdoti, assegni periodici corrisposti al coniuge) e di pensione
  • redditi derivanti da attività commerciali e di lavoro autonomo non esercitate abitualmente e quelli derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare e permettere
  • vogliono fruire delle detrazioni (per esempio, spese sanitarie, interessi passivi su mutui, ecc...), e delle deduzioni (per esempio, contributi previdenziali e assistenziali, spese sanitarie sostenute dai disabili, ecc...) per le spese sostenute, nonché delle detrazioni per carichi di famiglia e lavoro (per esempio, per coniuge e/o figli a carico, per lavoro dipendente, ecc..)
  • non devono presentare la dichiarazione per conto di altri (per esempio, erede, tutore)
  • non devono indicare un domicilio per la notificazione degli atti diverso dalla propria residenza anagrafica
  • non devono presentare una dichiarazione correttiva nei termini o integrativa.


Unico Società di Persone 2014 - Modello e Istruzioni
Approvato con Provvedimento del 31/01/2014 il modello di dichiarazione “Unico 2014–SP”, con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare nell’anno 2014 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto, approvati i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2013 e il modello di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d’imposta 2013.

Unico Società di Capitali 2014 - Modello e Istruzioni
Approvaco con provvedimento del 31/01/2014, il modello di dichiarazione “Unico 2014–SC”, con le relative istruzioni, che le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati devono presentare nell’anno 2014 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvazione dei modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2013. Approvato il modello di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d’imposta 2013.

Unico Persone Fisiche 2013 - Modello e istruzioni
I modelli e le istruzioni contengono le modifiche introdotte con il provvedimento del 18 aprile 2013.
Approvato con Provvedimento del 31 gennaio 2013 il modello di dichiarazione “Unico 2013–PF”, con le relative istruzioni, che le persone fisiche devono presentare nell’anno 2013, per il periodo d’imposta 2012, ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvati anche i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2012 e della comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d’imposta 2012, nonché della scheda da utilizzare ai fini delle scelte della destinazione dell’otto e del cinque per mille dell’IRPEF da parte dei soggetti esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione ai sensi dell’articolo 1, quarto comma, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600.

In Allegato:

Fascicolo 1 - Modello e Istruzioni
Fascicolo 2 - Modello e Istruzioni
Fascicolo 3 - Modello e Istruzioni
Indicatori di normalità economica 2013 - Unico Persone Fisiche

Unico Società di Capitali 2013 - Modello e Istruzioni
Approvato con Provvedimento del 31 Gennaio 2013 il modello di dichiarazione "Unico 2013-SC", con le relative istruzioni, che le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati devono presentare nell’anno 2013 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvati anche i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2012. Approvazione della comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d'imposta 2012

Unico Società di Persone 2013 - Modello e Istruzioni
Approvato con Provvedimento del 31 gennaio 2013 il modello di dichiarazione "Unico 2013-SP", con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare nell’anno 2013 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvati anche i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2012. Approvazione della comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica da utilizzare per il periodo d’imposta 2012

Unico Persone Fisiche MINI 2013 - Modello e istruzioni
Il modello Unico Persone fisiche "Mini" è una versione semplificata, ideata per agevolare i contribuenti che si trovano nelle situazioni meno complesse.
Possono utilizzare Unico Mini i contribuenti residenti in Italia che:
  • non hanno cambiato il domicilio fiscale dal 1° novembre dell’anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione (per esempio, dal 1° novembre 2011 per Unico 2013)
  • non sono titolari di partita Iva
  • hanno percepito uno o più dei seguenti redditi:
    - redditi di terreni e di fabbricati
    - redditi di lavoro dipendente o assimilati (per esempio, compensi percepiti da soci di cooperative di produzione e lavoro, remunerazioni dei sacerdoti, assegni periodici corrisposti al coniuge) e di pensione
    - redditi derivanti da attività commerciali e di lavoro autonomo non esercitate abitualmente e quelli derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare e permettere
  • vogliono fruire delle detrazioni (per esempio, spese sanitarie, interessi passivi su mutui, ecc...), e delle deduzioni (per esempio, contributi previdenziali e assistenziali, spese sanitarie sostenute dai disabili, ecc...) per le spese sostenute, nonché delle detrazioni per carichi di famiglia e lavoro (per esempio, per coniuge e/o figli a carico, per lavoro dipendente, ecc..)
  • non devono presentare la dichiarazione per conto di altri (per esempio, erede, tutore)
  • non devono indicare un domicilio per la notificazione degli atti diverso dalla propria residenza anagrafica
  • non devono presentare una dichiarazione correttiva nei termini o integrativa.


Unico Enti non Commerciali 2013 - Modello e Istruzioni
Approvato con Provvedimento del 31 gennaio 2013, il modello di dichiarazione “Unico 2013–ENC”, con le relative istruzioni, che gli enti non commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti ed equiparati devono presentare nell’anno 2013 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Approvati anche i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2012.