Archivio per Categorie
Ultimi Speciali

Cassa COLF: obblighi del datore di lavoro domestico e novità COVID 2021

Cas.SA COLF - Prestazioni per il lavoratore domestico e il datore di lavoro

LE PRESTAZIONI SANITARIE INTEGRATIVE A FAVORE DEI LAVORATORI DOMESTICI

Il lavoratore domestico in possesso dei requisiti di versamento, indipendentemente dalla loro entità e dal numero di settimane coperte, può accedere alle prestazioni offerte dalla Cassa sanitaria integrativa di categoria.

La “Cas.Sa.Colf” prevede rimborsi nei casi di:
•  Indennità Giornaliera in caso di Ricovero con intervento chirurgico;
•  Indennità Giornaliera in caso di Ricovero senza intervento chirurgico;
•  Indennità Giornaliera in caso di Ricovero per parto;
•  Indennità Giornaliera in caso di Convalescenza.
La richiesta, corredata dalla documentazione, deve essere inviata dal dipendente  entro 12 mesi dalla conclusione dell'evento, a pena di decadenza del diritto.

VANTAGGI “CAS.SA.COLF” PER I DATORI DI LAVORO
Se il datore di lavoro ha versato contributi sia nei 4 trimestri precedenti all’evento indennizzato, sia nel trimestre in cui l'infortunio è avvenuto pari almeno a euro 25,00 avrà diritto anch’esso a interessanti prestazioni.
Nel caso di decesso o invalidità permanente del dipendente a causa di infortunio per il quale sia stata attivata la rivalsa INAIL, è stata attivata apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile del datore di lavoro finalizzata al rimborso rispettivamente di :

  • ricovero e  pagamento di ticket per  infortuni avvenuti durante il primo trimestre di iscrizione alla “Cas.Sa.Colf”, fino ad una copertura massima annua di 25.000 euro per ciascun evento per anno civile.
  • In caso l'evento sia avvenuto durante il secondo, terzo o quarto trimestre  dall'inizio dell'iscrizione, la prestazione sarà erogata solo dopo che siano stati versati regolarmente e continuativamente i contributi di assistenza contrattuale per quattro trimestri.

Inoltre l’assicurazione tutela il datore di lavoro anche nei casi di responsabilità civile verso terzi, per danni involontariamente causati dai lavoratori.

Fonte: Fisco e Tasse


Aggiornata il: 03/12/2021